IL MARRUCCHINO

LETTERA DI UN ITALIANO AI VILI ATTENTATORI DI BRINDISI: CHE VOI SIATE MALEDETTI

Alle 7.50 di stamattina un ordigno è stato fatto esplodere davanti il Liceo Morvillo Falcone di Brindisi. La notizia ha fatto il giro del mondo in pochi minuti, per la prima volta si è attaccato una scuola, dei ragazzini.

Ancora ignoti gli autori, s’ipotizza di tutto partendo dalla Sacra Corona Unita al terrorismo, quest’ultima soltanto sussurrata.

Intanto un morto sicuro, Melissa Bassi, una ragazza di 16 anni ed una in gravissime condizioni.

Melissa, come tutti i giorni si era recata a scuola  da Mesagne così come Veronica Capodieci sua concittadina e coetanea. Di certo non potevano immaginare cosa sarebbe successo, questo 19 Maggio 2012 maledetto a quasi 20 anni dalla strage di Capaci, dove fu  ucciso proprio Giovanni Falcone e Francesca Morvillo sua coetanea.  La domanda resta la stessa: PERCHé?

Una strage mafiosa? Di certo voluta, visto il tipo di attentato. L’ordigno era  composto da  due bombole di gpl poste in un cassonetto dell’immondizia appositamente spostato per fare una strage.

Già, strage ma siamo sicuri che sia mafiosa? O meglio ad opera della Sacra Corona Unita?

Se fosse terrorismo? Non sarebbe la prima volta, che si punta ad una strage che non faccia distinzione tra uomini, donne, vecchi e purtroppo bambini.

Sta di fatto che in entrambi i casi, si è superato il limite, dopo anni di pseudo-calma oggi, in un solo atto violento, l’ Italia ha scoperto un nuovo volto della violenza. La (tentata) strage di ragazzini, di quelli che una volta ancora chiamavamo innocenti.

Chiunque sia stato, mafioso, terrorista, o entrambe le cose (perchè no?) magari con l’appoggio di servizi segreti (come in passato), non possono più dichiararsi COMBATTENTI, RIVOLUZIONARI, CAPI.

Oggi con questo vile atto di violenza, questi signori (per modo di dire) hanno dimostrato quanto in basso sia caduta la malavita, la lotta allo stato o le organizzazioni sovversive.

Considerarsi uomini e compiere questi attacchi? Voi sareste quelli a cui dovremmo rivolgerci per combattere uno stato assente o presente solo per “mangiare”? Non meritate l’appoggio di nessuno.

Dovunque voi sediate, dormiate magari ignorerete le parole di tanti italiani, stanchi di voi, del vostro spaccio, del vostro spadroneggiare senza rispetto per chi si affida a voi (sbagliando sicuramente) piuttosto che allo stato (altrettanto colpevole) che è presente solo dopo che accadono cose simili, a morto ammazzato.

Domani continuerete a comandare il vostro territorio, o i vostri seguaci. Domani si tornerà di nuovo nella quotidianità. Ma domani, avrete dei nuovi nemici, lo stesso popolo che oggi in pochi o tanti casi vi appoggia, che cerca le briciole da voi malavitosi o che spera in un vostro colpo di stato terroristico, la stessa gente che vi ha dato questo potere, un giorno riavrà il coraggio di riprendersi la propria vita. La stessa che avete tolto ad una ragazza di 16 anni, la stessa per cui combatte una sua coetanea. Voi dopo oggi avete perso, di nuovo.

Che siate maledetti.

Un italiano. Vero.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 19/05/2012 alle 2:00 PM. È archiviata in cronaca con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: