IL MARRUCCHINO

APRE IL PRIMO GOOGLESTORE A LONDRA: presto altri negozi “pilota” in tutto il mondo

Ultimo arrivato in campo di social network, Google ora si da al commercio più tradizionale e al dettaglio per la prima volta nella sua storia.

Incredibilmente il primo “Google Store” non ha aperto in California ma nella cornice meno glamour di PC World a Tottenham  in Court Road alle 9 di stamani (30/09/2011).

Il  “negozio all’interno di un negozio” richiamando in pratica i pop-up, vende solo computer portatili Chromebook Google e alcuni accessori quali cuffie, durerà per tre mesi fino a Natale, ma se l’ esperimento “low-key”è riuscisse Google potrebbe seguire il suo grande rivale di Apple ed aprire punti vendita permanenti in tutto il mondo.

A differenza della enorme “iper-lancio” del primo Apple Store a Regent Street, i clienti sono stati pochissimi, molti non erano nemmeno a conoscenza del negozio di Google – ufficialmente conosciuto come “il Chromezone” – e di non c’erano certo le code il giro dell’isolato.

Arvind Desikan, responsabile consumer marketing di Google UK, ha dichiarato: “E ‘la nostra prima incursione nel dettaglio fisico Si tratta di un nuovo canale per noi ed è ancora molto, molto sperimentale. E’ qualcosa che Google sta sperimentando per vedere dove.. farà successo “. Aggiungendo poi “Le persone che provano praticamenet i dispositivi in vendita e interagiscono con essi, dimostrano tutti una grande differenza nella comprensione di ciò che in pratica è il Chromebook. E’ tutta gente che sarà in grado di entrare ed utilizzarlo con facilità. Il nostro compito è anche quello di monitorare il livello di comprensione del Chromebook da parte dei media in modo da ottimizzare il prodotto e migliorarlo sempre più

Ad oggi il Samsung-made Chromebook, che costa £ 349 (circa 406 Euro) per la versione solo wi-fi e £ 399 (circa 466 Euro) per wi-fi e 3G, è disponibile  solo nel Regno Unito on line da Amazon e PC World.

Una seconda filiale “pop-up store” aprirà al Centro Commerciale “Lago” ad Essex (sempre Inghilterra) il 7 ottobre e negozi in stile “pilota” sono previsti in tutto il mondo nei prossimi mesi. Un portavoce ha dichiarato: “Ci siamo impegnati tanto nel cercare di rendere lo store accogliente, familiare e, oserei dire, ‘Googley’“.

Il negozio è l’ultima fase della rapidissima colonizzazione di Londra da parte di Google, dove oggi impiega circa 1.500 persone.

Oltre a due grandi uffici vicino alla stazione Victoria, l’azienda madre di Gmail, Google Earth e Google Street View ha siglato un accordo per 160.000 mq  per lo sviluppo di un area in pieno centro di Londra.

Google ha anche firmato un contratto di locazione per un edificio di sette piani nella zona est di Londra, dove sarà “sviluppata” una nuova tecnologia, come parte di un progetto per lo sviluppo di una nuova Silicon Valley definita da molti come area “Silicon Roundabout”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 30/09/2011 alle 11:12 PM. È archiviata in blog, cronaca, esteri con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: