IL MARRUCCHINO

PAINTBALL EXTREME NAPOLI: il paintball e le sue regole

La definizione precisa è  “uno sport il cui scopo è eliminare l’avversario colpendolo con delle palline di gelatina riempite di vernice vivacemente colorata, sparate mediante appositi strumenti ad aria compressa chiamati marker (marcatori) che, data la velocità d’impatto, si rompono al contatto con l’obiettivo, rilasciando il contenuto sulla tuta dell’avversario. (…) Questo gioco viene regolarmente praticato anche a livello agonistico, in competizioni, campionati in tutto il mondo e tornei.

Ma il Paintball non è soltanto questo. E’ gioco di squadra, di complicità e di riflessi pronti. Chi ci ha giocato sa bene cosa significa proteggere i propri compagni e sentirsi “coperti “da loro. Il linguaggio “bellico” non rende l’idea però della totale sicurezza in cui si svolge questo sport.

Le regole sono diverse e come spiega Rosario Andreozzi (arbitro presso il Paintball Extreme Napoli) le stesse sono in continuo aggiornamento. “La sicurezza è come lo sport cui interessa: è dinamica. Dopo un corso presso l’ EUROREF e l’ EP-PRO  che ti qualifica devi comunque reinventarti ad ogni partita perché i giocatori e i loro comportamenti sono vari per ogni tipo di carattere. Bisogna saper spiegare come funziona questo gioco ad ogni partecipante ecco perché spieghiamo regole e punizioni nel caso le stesse non venissero rispettate, senza sconti“.

Assistendo ad uno di questi discorsi pre-partita ci si rende conto di come questo sport trasporti il giocatore anima e corpo in quella concentrazione e disciplina che oramai si può riscontrare in pochissime attività agonistiche.

Si parte dalla spiegazione del marker e della sua struttura e funzionalità, si mette a conoscienza dei pericoli e delle modalità di gioco e si avverte i giocatori che per ogni regola non rispettata ci sarà da affrontare una punizione a seconda della gravità della trasgressione. Foto Alessia marino

Quest’ ultima particolarità è di notevole importanza dato che i fucili (marker) come qualsiasi altra “arma da gioco” possono essere pericolosi se utilizzati senza la dovuta accortenza: mettere e togliere la sicura ogni volta che l’arbitro lo comunica, ad ogni uscita dal campo, infilare il copricanna onde evitare comunque colpi accidentali e tenere la maschera finchè non si è al di fuori del campo di gioco.

Ma queste sono solo alcune delle regole che come detto variano per ogni situazione.


PAINTBALL EXTREME NAPOLI: Il successo del primo Paintball Campano
LA STORIA DEL “PAINTBALL EXTREME NAPOLI”
INIZIATIVE DEL “PAINTBALL EXTREME NAPOLI”

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 28/09/2011 alle 11:37 PM. È archiviata in blog, cronaca, SPORT, voci con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “PAINTBALL EXTREME NAPOLI: il paintball e le sue regole

  1. Pingback: PAINTBALL EXTREME NAPOLI: Il successo del primo Paintball Campano « IL MARRUCCHINO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: