IL MARRUCCHINO

CIANCIMINO: IO NON AMAVO MIO PADRE (Caffè News)

Certe volte il silenzio fa rumore. Specie quando è improvviso ed apparentemente immotivato. Gli italiani si erano abituati alla presenza mediatica costante di un personaggio controverso definito, a seconda delle angolazioni e della estemporaneità delle analisi, o come una specie di oracolo o come un pericoloso mitomane, disposto a giocare una partita pericolosissima pur di inseguire i suoi privatissimi interessi. Stiamo parlando di Massimo Ciancimino, figlio del più famoso Vito, già sindaco di Palermo negli anni del sacco che, con le sue dichiarazioni sugli anni delle stragi, ha indirizzato l’attenzione della pubblica opinione su vicende buie e inquietanti. Vicende che, come fantasmi, tornano dal passato. Vicende regalate troppo frettolosamente in un angolo buio e polveroso della coscienza collettiva di un Paese, l’Italia, che non trova il coraggio di guardarsi allo specchio fino in fondo.

In molti, precisa Massimo Ciancimino, si chiedono dove io sia finito. Anche un giornalista attento come Nuzzi si poneva la stessa domanda. La verità è molto semplice. Ho soltanto ritenuto fosse opportuno diminuire di molto la mia esposizione mediatica, considerato il nuovo ruolo di indagato che purtroppo sono stato costretto ad indossare. Credo sia doverosa, a questo punto, una speciale continenza verbale, anche per una forma di rispetto nei confronti dei magistrati. Io, a differenza di altri, intendo difendermi nelle sedi opportune.

Ci tiene Ciancimino a sottolineare questo ultimo passaggio che evidentemente chiama in causa i comportamenti del premier Berlusconi, istintivamente più portato a difendersi su terreni a lui più congeniali….

Francesco Maria Toscano

LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO SU CAFFè NEWS http://www.caffenews.it/mafie-antimafie/16370/esclusivo-ciancimino-io-non-amavo-mio-padre/


fonte: Caffè News  ( http://www.caffenews.it )

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 27/03/2011 alle 11:28 PM. È archiviata in blog, cronaca, voci con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: