IL MARRUCCHINO

Una rivolta nata…in Francia? DAL BLOG DI PINO SCACCIA

EMERGONO DUBBI SULLA SPONTANEITA’ DELLA RIVOLTA IN LIBIA. DOCUMENTI RISERVATI RIVELEREBBERO INFATTI CHE E’ STATA LA FRANCIA A MANOVRARE I RIBELLI E ORGANIZZARE L’INSURREZIONE. IL SERVIZIO DI SERGIO PAINI AL TG1.

E’ LUI L’ANELLO DI CONGIUNZIONE TRA I RIBELLI LIBICI E SARKOZY. SI CHIAMA NOURI MESMARI: UNA VITA A FIANCO DI GHEDDAFI, CUSTODE DEI SEGRETI DEL COLONNELLO. EX CAPO DEL PROTOCOLLO DELLA CORTE DI TRIPOLI, OGGI VIVE IN FRANCIA, DOVE HA CHIESTO ASILO POLITICO. A PARIGI ARRIVA IL 21 OTTOBRE SCORSO. LO RIVELA MAGHREB CONFINDENTIAL, UNA NEWSLETTER DEDICATA AI DIPLOMATICI D’OLTRALPE. UFFICIALMENTE MESMARI SI TROVA IN FRANCIA PER CURE MEDICHE, MA DOPO UN MESE GHEDDAFI S’INSOSPETTISCE, LO ACCUSA DI MALVERSAZIONE E NE CHIEDE L’ARRESTO. LE AUTORITA’ FRANCESI ESEGUONO, MA PRIMA LO TENGONO AI DOMICILIARI, POI NEGANO L’ESTRADIZIONE E INFINE LO LIBERANO. PERCHE’? LA RISPOSTA STA IN ALCUNI DOCUMENTI DEI SERVIZI SEGRETI FRANCESI, CITATI OGGI ANCHE DAL QUOTIDIANO LIBERO: MESMARI E’ L’UOMO CHE APRE A PARIGI LE PORTE DELLA LIBIA, CON IN DOTE FIUMI DI PETROLIO. SVELA I PUNTI DEBOLI DI GHEDDAFI E ORGANIZZA PER META’ FEBBRAIO L’INSURREZIONE A BENGASI E IN CIRENAICA, CIOE’ IN QUELLA PARTE ORIENTALE DEL PAESE CHE E’ DA SEMPRE OSTILE AL COLONNELLO E CHE E’ STORICAMENTE VICINA ALL’ISLAM INTEGRALISTA. UNA CONTRAPPOSIZIONE EVIDENTE ANCHE NELLE BANDIERE, CON IL VERDE DI GHEDDAFI ISPIRATO ALLA TRIPOLITANIA… E LA BANDIERA DEI RIBELLI CHE INVECE RIPRENDE LA MEZZALUNA. DALLA CIRENAICA VENIVA IDRIS, IL RE SCACCIATO DAL COLPO DI STATO DI GHEDDAFI NEL ’69. DA LI’ VENGONO OGGI I CAPI DEL CONSIGLIO NAZIONALE E DEL GOVERNO PROVVISORIO, RICONOSCIUTO SUBITO, GUARDA CASO, SOLO DALLA FRANCIA: COME UNICO RAPPRESENTANTE LEGITTIMO DEL POPOLO LIBICO. MA ANCHE DEGLI INTERESSI DI PARIGI. IL TRADIMENTO DI NOURI

fonte Libya scaccialibia.wordpress.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 24/03/2011 alle 8:51 AM. È archiviata in blog, cronaca, esteri, voci con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: